Spiagge di Fiascherino

Tu sei qui

  • La costa tra Lerici e Tellaro è caratterizzata da un susseguirsi di ripide scogliere a picco sul mare e da tre grandi insenature che si aprono come scrigni preziosi. È in questo tratto di costa che si trova il piccolo centro di Fiascherino. Distese di ciottoli e sabbia si alternano a gruppi di scogli dove potersi sdraiare e da dove potersi tuffare 

    Dalla strada panoramica che costeggia il litorale è possibile scendere al mare, attraverso diverse scalinate adatte, più o meno facili da percorrere.

    La prima grande insenatura è quella del famosissimo Eco del Mare, rinomato stabilimento balneare che ha fatto della sua grande spiaggia sabbiosa un vero e proprio idillio per corpo e spirito, in cui le calde giornate estive permettono tutti i comfort di un’accoglienza esclusiva capace di coccolare i visitatori, mentre all’ora del tramonto, quando la luce diventa dorata e l’atmosfera sembra incantata, si trasforma in un salotto sul mare, che come un caffè letterario, accoglie incontri di cultura, arte, poesia e musica.

    Proseguendo sul litorale, da Lerici verso San Terenzo, si incontrano poi, una dopo l’altra, due spiagge libere attrezzate alle quali si giunge con scalinate immerse nella macchia mediterranea. Nella prima potete scorgere, tra la sabbia e la vegetazione, un bunker militare della seconda guerra mondiale, collocato ad un estremità della baia. Entrambe le spiagge sono caratterizzate da pini, lecci ed ulivi che fanno da cornice alle spiagge con sabbia grossa, dove è possibile prendere a nolo lettini, sdraio ed ombrelloni per rendere ancora più comodo il vostro soggiorno al mare. Le numerose insenature che fiancheggiano l’arenile, con gli scogli che emergono dall’acqua, sono invece adatte a chi ama una balneazione più naturale e selvaggia, divertendosi tra tuffi e arrampicate o immersioni subacquee e snorkeling.

    Lo scenario poi si fa ancora più stupefacente se si giunge nella baie via mare: basta una piccola imbarcazione per godere di una vista indimenticabile sulla costa riccamente frastagliata, per poi giungere a nuoto o con un piccolo gommone fino a riva. A pochi metri dalla spiaggia, la limpidezza e la profondità dell’acqua permetteranno di avvistare pesci e piccole meduse, anche con l’ausilio di una semplice maschera, per un’emozione unica per grandi e bambini.

    Storicamente queste erano le spiagge degli abitanti del soprastante borgo della Serra di Lerici, che scendevano al mare dal sentiero che univa il paese alle insenature, con una visuale meravigliosa sul mare aperto. Questi stessi luoghi affascinarono D.H. Lawrence che, tra il 1913 e il 1914, soggiornò proprio a Fiascherino, assieme alla compagna Frida, anch’egli forse attratto dal mito del Golfo dei Poeti e poi ammaliato dalla bellezza di questo mare.

  • Note aggiuntive sugli orari:
Gratuite:
balneazione, vista panoramica, diving, snorkeling, nuoto
Pagamento:
balneazione negli stabilimenti

La redazione consiglia


Articoli, itinerari e consigli di viaggio dalla redazione di Trame di Lunigiana