La Francigena e le antiche Vie

Tu sei qui

Non solo fede

Siete arrivati in Lunigiana e la Via Francigena ritrova finalmente il mare. 

Immaginate di aver camminato per settimane, per mesi, di aver attraversato territorio sconosciuti, di aver trovato rifugi di fortuna o di aver riposato nei numerosi ospitali lungo la via. Arrivate infine in questo lembo di terra che oltre la grande pianura padana, dai passi montani, vi apre la strada a Sud. 

Nel Medioevo questa terra era un’area ciclonica - lo dice lo storico Cinzio Violante - dove l’assenza quasi totale di comuni forti - gli unici furono Pontremoli e Sarzana - ha attratto temporali e poteri altri che in questo territorio si sono insediati, dando vita al sistema dei castelli che ancora oggi stupisce per estensione e capillarità. In quegli anni, la storia della Via Francigena è legata a doppio nodo alle vicende e alle sorti dei poteri locali: ai Vescovi di Luni e ai Malaspina, ma anche a quella mezzana società feudale che all’epoca - come dice Mario Nobili - veniva su come erba selvatica e si consorziava di volta in volta all’una o all’altra fazione, costruendo decine e decine di castelli che divennero dei telepass premoderni lungo una delle vie di comunicazioni più importanti di quei secoli, occhi e mani di una vera e propria politica ed economia di passo. 

La Lunigiana era un crocevia, una porta, una terra di confine, un territorio a cavallo tra il mare e le montagne, tra il Nord Europa e il bacino del Mediterraneo: è qui che valicando i numerosi passi montani, costeggiandone i fiumi, risalendo le colline, lungo una rete così fitta da sembrare una ragnatela, che migliaia di pellegrini hanno camminato per fede, fermandosi a pregare di fronte alle molte maestà che punteggiano i borghi, pregando di arrivare presto a Roma.

A loro si sono uniti commercianti, contrabbandieri e condottieri che spesso hanno aperto nuove vie, percorsi alternativi e diramazioni che incrociavano la Francigena, risalivano sui crinali e seguivano i fondovalle, percorrendo la Lunigiana da Nord a Sud e da Est a Ovest. Centinaia di chilometri di percorsi storici - la Via del Sale, la Via del Volto Santo, la Via Regia Militare oltre i tracciati della Via Francigena - che ancora oggi fanno della Lunigiana una delle mete più ambite per gli amanti delle escursioni e del trekking, delle escursioni a cavallo o in bicicletta

La redazione consiglia


Articoli, itinerari e consigli di viaggio dalla redazione di Trame di Lunigiana

Potrebbe interessarti

Viaggia con noi

via-francigena-lunigiana
Sui passi dei pellegrini : la via Francigena in Lunigiana [3 giorni]