I Castelli

Tu sei qui

'Oh che bel castello marcondiro ndiro ndello,

oh che bel castello marcondiro ndiro ndà

Il mio è ancora più bello marcondiro ndiro ndello, 
il mio è ancora più bello marcondiro ndiro ndà...'

 

E hai voglia a fare girotondi in Lunigiana...a contare i suoi cento castelli c'è da perdere l'equilibrio a forza di girare...Certo bisogna sempre precisare che di alcuni non rimangono che ruderi e torri sdentate e che non ci si aspetti il Castello di Neuschwanstein o lo sfarzo della Loira ma...i Castelli della Lunigiana sono magnifici monumenti ancora carichi di vita, baluardi stratigrafici di una storia secolare, dove la Storia incontra il mistero e l’immaginazione.  

La loro vicende sono legate indissolubilmente alle sorti del potere feudale, alla conformazione strategica del territorio - a cavallo tra Nord e Sud, mare e montagna - alle vicende d’armi e d’amore dei signori che li hanno abitati, controllati e distrutti. Trame fitte di amori impossibili - come quello tra Bianca Maria Aloisia Malaspina e il suo stalliere - di delitti, di violenze barbare - come l'efferata perversione del Signore di Treschietto - di poeti che ne hanno tramandato la storia, di strategia militari - basti pensare alle fortezze rinascimentali di Sarzana - e commerciali; trame di passioni e missioni personali - come quella di Loris Jacopo Bononi a Castiglion del Terziere -, di artisti che ne hanno resuscitato la sorte - basti pensare a Pietro Cascella alla Verrucola di Fivizzano o ai bohemien inglesi Waterfield della Brunella di Aulla -, di rinascimenti che ne hanno addolcito le linee - come a Massa - di profeti stranieri che ne hanno riscoperto la bellezza, di dame travestite da spia - Anna Malaspina di Bastia - e dame amiche dei bohemien novecenteschi, come Madì, semplicemente Madì, nume protettrice e anima del Castello di Lerici. Trame di resistenza o di abbandono. 

LA TERRA DEI CENTO CASTELLI

Attraversando la Terra dei Cento Castelli, è impossibile non rimanerne affascinati, impossibile non seguire l’ennesimo cartello stradale che indica la presenza di una fortificazione, anche solo per vedere cosa ne è rimasto. Impossibile non lasciarsi suggestionare dalla magnificenza di alcuni o dal fascino romantico di altri. Residenze nobiliari, baluardi, fortezze militari e torri che si rincorrono lungo i crinali, a controllo di fiumi e vie commerciali; una rete capillare che si infittì nel Medioevo, in assenza di comuni forti e soprattutto sotto il controllo dei Malaspina che a differenza di molti altri signori, non seguivano la legge del primo figlio maschio ma spartivano i possedimenti in parti uguali tra i discendenti delle sue diverse fazioni e famiglie, indebolendone così il potere. 

Parlare di Lunigiana è parlare dei suoi castelli, scoprirne la storia è conoscere meglio questa terra di confine tra Toscana, Emilia e Liguria. 

 

La redazione consiglia


Articoli, itinerari e consigli di viaggio dalla redazione di Trame di Lunigiana

Viaggia con noi

via-francigena-lunigiana
Sui passi dei pellegrini : la via Francigena in Lunigiana [3 giorni]
Castles by Bike – 4 days & 3 nights
acciughe-cipolla-treschietto-marocca-casola-Lunigiana
Lezioni di cucina nel Castello
lupo-mannaro-pontremoli-mistero-tour
Lunigiana del mistero